sabato 5 gennaio 2008

Carbone dolce della Befana








Mettete al fuoco in un pentolino col fondo spesso 1/2 kg di zucchero, aggiungete 1 dl di acqua e portatelo a 135°. Intanto montate bene due albumi con 125 gr di zucchero a velo a cui unirete un po' di colorante nero e 6 cucchiai di alcool a 95°. Versate questo composto in un'altra pentola di acciaio e versatevi a filo lo sciroppo di zucchero (una volta che ha raggiunto la temperatura) battendo sempre gli albumi con la frusta. Mettete la pentola sul fuoco vivo, continuando a battere con la frusta,per qualche attimo, per far evaporare l'alcool e conferire così l'aspetto poroso. Versate ora il composto in uno stampo unto con olio di mandorle e fatelo freddare. Poi tagliatelo a blocchetti.

Nella prima foto c'è l'albume montato con lo zucchero a velo, nella seconda si vede lo sciroppo di zucchero (avevo superato i 135° perché stavo trafficando con la digitale...State attenti, per poco non si cristalizzava ! ), nella terza alla meringa è stato aggiunto lo sciroppo di zucchero e l'alcool,nella quarta ecco il carbone dolce. Verde? E sì, il colorante nero che mi aveva inviato "tempo" fa un'amica da Londra era scaduto e allora ho usato il verde. Viene ancora più carino , no?

4 commenti:

giu&cat ha detto...

Complimenti per il blog, che ho scoperto per caso cercando una ricetta per il carbone dolce! Tornerò sicuramente a leggerti presto con più calma! Cat

dixe ha detto...

Grazie . Hai visto le foto? Il carbone è venuto verde perché il colorante nero era scaduto...Pazienza, mi pare che così sia ancora più carino, vero?

Bosina ha detto...

Dianella, non finisci mai di stupirmi! Ci ho provato anche io ma non sono riuscita perché non sono abile con le fasi dello zucchero (e soprattutto non ho il termnometro da pasticcere). Sai che ho letto che il colorante nero si comprea in farmacia ed è carbone vegetale? Un bacione e buon anno,

dixe ha detto...

Ottimo suggerimento, non dovrò più farmi mandare il colorante dall'Inghilterra ! :-))
Sai Bosina, fare questo carbone è davvero facile e poi è di un buono ! Ci devi assolutamente provare, accattati il termometro e vai !